Come combinare keywords per Google Adwords

Una campagna di Google Adwords di solito comincia in concordanza ampia, ma per ottenere il massimo profitto possibile, in qualche momento bisogna passarla a frase o esatto. Questo permetterà evitare click non desiderati che incrementano il CPA/CPL e impressioni non desiderate che mai si visualizzano nel dashboard di Google Adwords ma che distruggono il CTR e il livello di qualità della tua campagna.

Lo sforzo di fare una lista manuale previene a volte di elaborare una lista di keyword in frase o esatto. Inoltre a interpretare correttamente lo storico di Adwords, bisogna scrivere un elenco di keyword durante varie ore.

Per esempio, se vogliamo creare una campagna in Adwords per una clinica veterinaria in diverse città d'Italia, ci sono due opzioni:

1) Scegliere concordanza ampia. Sarebbe sufficiente scrivere clinica veterinaria, e Google farà il resto del lavoro, di solito attraendo traffico e impressioni di bassa qualità.

2) Scegliere frase o esatto. Cominciamo a scrivere tutto quello che ci viene in mente...

[clinica veterinaria] 
[cliniche veterinarie roma]
[cliniche veterinarie a roma]
[cliniche veterinarie]
etc.

Siccome questo può essere molto pesante, puoi anche approfittare un istrumento che produce tutte le combinazioni possibili partendo da tre spazi disponibili per delle keyword. Si chiama Combinator e puoi utilizzarla qui. Anche ammette line breaks, nel caso che vuoi fare combinazioni con spazi vuoti.

Bisogna considerare che l'utente medio di Google scrive un massimo di tre parole chiave in ogni ricerca, per cui è meglio lasciare fuori parole del tipo long-tail. Se prevedi che la campagna potrebbe approfittare diverse long-tail, è meglio giocare con la concordanza di frase, e perfino creare gruppi di annunci con diverse concordanze ed evitare la cannibalizzazione con parole chiave negative.

Ho provato questo sistema in diverse campagne, e il risultato è eccellente. Un alto livello di qualità e un alto CTR ci permettono di mantenere prime posizioni in Google.

Ci sono due concetti a tenere in conto:

1) variazioni: sono delle keyword equivalenti alle keyword originali, o che semplicemente provengono dall'utilizzazione di diversi generi e numeri. Per esempio, "veterinari a roma" è una variazione di "cliniche veterinarie a roma".

2) permutazioni: vengono da diverse sequenze nella costruzione delle keyword, oppure dalla rimozione di stop-words. Per esempio, “roma cliniche veterinarie” è una permutazione di “cliniche veterinarie madrid”.

Per più idee sulle keyword, è consigliabile guardare il tutoriale "Introduction to Keyword Research" di Market Samurai.

Inviare commentario comment0 Commentari
mode_editInviare commentario

menu
menu